Evento culturale Volterra 2020 17 Ottobre ore 14.00 – 18.00

Sabato 17 Ottobre Casa Torre Toscano Volterra dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Il Tempio Buddhista Zen Gyosho di Cecina insieme con il gruppo zen Gyoji di Firenze presenta una giornata di iniziativa culturale a favore della conoscenza di forme d’arte legate al Buddhismo Zen. La giornata si snoda tra conferenze, performance di recitazione di Haiku, mostra fotografica e introduzione alla conoscenza delle origini della pittura Chan/Zen Nell’occasione sarà possibile confrontarsi con i monaci e il maestro di Dharma presenti all’evento. La giornata vuole indurre gli spettatori a indagare come le arti correlate allo zen possano essere approfondite e applicate alla nostra vita quotidiana senza necessariamente esportare la cultura Giapponese.

INGRESSO GRATUITO APERTO A TUTTI

 

 

La giornata è ad ingresso gratuito , sarà data priorità a coloro che avranno prenotato in modo da garantire il pieno rispetto delle norme vigenti in materia di contenimento della diffusione del Covid-19.
I partecipanti sono tenuti a indossare la mascherina di protezione, a rispettare i criteri di distanziamento,a utilizzare il gel igienizzante per le mani e a seguire ogni altra indicazione fornita dall’organizzazione nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di contenimento della diffusione del Covid-19. Per le prenotazioni contattare il numero. 366 4197465.
I posti disponibili sono limitati a 20. Per questione di distanziamento le poltrone non sono numerate quindi la prenotazione non garantisce la posizione/fila della poltrona.
Progetto realizzato con il contributo 8×1000 dell’Unione Buddhista Italiana
 

Programma completo evento

 

Spettacolo Teatrale. “Il Viaggio e il Viaggiatore”

Grazie.

Grazie a tutti coloro che hanno permesso di realizzare questo spettacolo, che hanno ci hanno creduto andando oltre le 1000 difficoltà. Uno spettacolo che  assume una rilevanza ancora più forte perché portato avanti in tempo di covid-19, ma grazie alla determinazione di tutti siamo riusciti a portarlo a termine nel miglior modo possibile cosi come ci insegna il Buddhadharma. Grazie soprattutto agli attori, narratore e a  coloro che non praticano e non conoscono le dinamiche del Buddhismo ma si sono calati completamente nella parte e hanno portato loro stessi ascoltando il loro Cuore riuscendo a trasmettere il profondo disagio che è proprio di colui che ricerca una via per uscire dalla sofferenza ma anche la felicità nel trovare una strada per uscirne. Grazie alle giovani danzatrici e alla loro coreografa che è riuscita a trasmettere il senso profondo dell’immagine e tradurlo in danza, grazie a Enzo Masci che ha sopportato i miei continui cambiamenti, inserimenti, cancellazioni e riscrivendo 100 volte il copione, insomma ci sarebbero altre decine di persone da ringraziare ma credo sia più importante guardare avanti e continuare il viaggio verso una nuova incredibile avventura, per ringraziare c’è sempre tempo.

Roberto Hongaku Villa  

 

Alle sorgenti di un viaggio interiore destinato a condurci là dove dimora la felicità e il nostro vero essere si incontra con l’assoluto.

Video Integrale dello Spettacolo Teatrale

 

 

 
 
 
Progetto realizzato con il contributo 8×1000 dell’Unione Buddhista Italiana

Ciclo di letture e studio estate 2020

Non c’è sofferenza questo è il titolo del testo che sarà oggetto di approfondimento e studio durante l’estate autunno 2020.

Il testo è un commento al Sutra del Cuore di un maestro Chan.

Gli incontri si svolgeranno quando il maestro Hongaku sarà presente al tempio e ne verrà dato avviso qualche giorno prima sul sito.

Prossimo incontro:

Mercoledi 23 Settembre ore 20.00

Ripresa trattamenti di Zen Shiatsu

Ripresa contingentata dei trattamenti di Zen Shiatsu

 

Come si svolge un massaggio zen Shiatsu?

I trattamenti vengono fatti in un ambiente particolare e appositamente studiato per indurre la nostra mente a una stato di rilassamento, si è distesi su di un morbido materasso di cotone poggiato a terra, come previsto dalla tradizione giapponese. Si resta comodamente vestiti, con abiti leggeri, meglio se in materiale naturale (cotone, lana, lino).

L’Operatore tratta tutte le parti del corpo (dorso, gambe, braccia, addome, collo e testa) seguendo le zone ed i Percorsi Energetici più “bisognosi ed interessanti”, portando delle pressioni dolci ma profonde con i palmi delle mani, i pollici, ed a volte anche con gli avambracci/gomiti. Le pressioni, sempre rispettose della condizione energetica del ricevente, entrano in profondità, senza scivolare sulla pelle, producendo uno stimolo a cui l’organismo della persona trattata “risponde”, recuperando la piena espressione delle proprie risorse Vitali! Un trattamento dura, mediamente, 50/60 minuti

Per noi del Tempio Gyosho la pratica dello zen shiatsu è pratica di meditazione e non è qualcosa di diverso dal percorso spirituale di chi intraprende la Via dello Zen, è solamente un altro punto di ingresso. Per questo viene da noi considerato “Zen in azione”

I trattamenti si svolgono esclusivamente su prenotazione.

Prima di accedere alla sala di pratica è necessario dotarsi di tutte le dotazioni di sicurezza anticovid presenti all’ingresso del tempio. Durante il trattamento verrà usato esclusivamente materiale usa e getta e il luogo sanificato dopo ogni trattamento. Per dare modo di sanificare l’intera sala sarà possibile effettuare un solo trattamento ogni 2 giorni e solo su appuntamento.

Per avere accesso ai trattamenti è obbligatorio fare la tessera associativa. La tessera valida fino a fine anno ha il costo di 5 euro.

Iniziativa a favore di chi desidera avvicinarsi alla pratica di meditazione.

Avvicinarsi a una Via meditativa è sempre complicato, si aspetta sempre il “buon motivo” , o “la giusta occasione” , crediamo che mai come in questo momento le persone possano cogliere il buon motivo e la giusta occasione semplicemente guardandosi intorno. In questo tempo sospeso di grande confusione e incertezza il Tempio Zen Gyosho vuole proporsi come punto di riferimento sul territorio a favore di tutte quelle persone che desiderano cercare un supporto morale, psicologico, e di ascolto.

Per venire incontro alle persone anche sotto il profilo economico il consiglio direttivo ha deciso di diminuire la quota delle tessere associative per i nuovi iscritti da 50,00 euro/anno a 5,00 euro fino alla fine del 2020 e  azzerare le quote per la partecipazione alle meditazioni settimanali e portarle a 1 euro come cifra simbolica. Crediamo che in questo momento l’aiuto alle persone debba abbracciare molteplici aspetti e quello economico  uno degli aspetti che più ci tocca da vicino.

Inoltre il mercoledì alle ore 20.00 sarà organizzato un gruppo di ascolto on line attraverso la piattaforma Zoom gratuito e aperto a tutti, dove verranno discusse e approfondite tematiche di vario genere legate a questo momento di incertezza oppure si potrà dimorare semplicemente nel silenzio ma tutti insieme, un silenzio che non sarà simbolo di solitudine ma bensì di unione e fratellanza.

Colloqui individuali con il maestro di Dharma Hongaku

Molte persone hanno l’esigenza anche solo di parlare con qualcuno che possa ascoltare.  la Via del Bodhisattva è soprattutto quella di saper ascoltare ancor prima di parlare. Nello zen l’ascolto ha una funzione molto importante, saper ascoltare noi stessi significa imparare ad ascoltare gli altri con mente serena. Questi incontri hanno lo scopo di mettere in condizione le persone che hanno l’esigenza di parlare di poterlo fare in un ambiante sereno, lasciando cadere ogni paura e ogni condizionamento creando le condizioni mentali per affrontare temi che stanno a cuore e che difficilmente si è in grado di affrontare nella quotidianità, cercando di trovare attraverso il confronto una nuova visione per poi trovare la giusta collocazione nel vivere quotidiano.  E’ necessario chiamare la segreteria del centro zen per prendere appuntamento almeno due giorni prima dell’incontro 

L’INCONTRO E’ A OFFERTA LIBERA E SU PRENOTAZIONE

Meditazione zazen settimanale Lunedi e Venerdi

Orari meditazione settimanale:

Lunedi ore 19.00 – 20.30

Venerdi ore 19.00 – 20.30

La pratica principale su cui lo Zen si basa per aiutare tutti gli esseri è la meditazione, che nello Zen viene chiamata Zazen. È una meditazione per risvegliarsi alla Vera Vita, per aiutarci a superare i nostri condizionamenti e attaccamenti che velano la realtà dell’esistenza umana. La parola Zazen, “seduti semplicemente”, significa che ci sediamo in meditazione zazen con semplicità, senza scopi e aspettative, senza nulla volere e pensare, persino senza l’idea di sedersi senza nulla volere e pensare. Il segreto e la difficoltà risiedono proprio in questa parola: semplicemente. Quando ci sediamo in Zazen, infatti, abbandoniamo saperi e conoscenza ed entriamo nudi nella pratica del non-sapere. Entrare nella non-conoscenza ci permette di non avere scollamento tra noi e noi, di aderire a tutte le cose e non a una in particolare. La percezione cosciente non si rivolge più in modo unilaterale ed esclusivo verso il mondo oggettivo, esterno, ma converge verso il soggetto, ovvero noi stessi, la nostra interiorità. Si dischiude una realtà quasi sconosciuta, dimenticata. Subentra il silenzio, la non-mente ed emerge una condizione di calma, pace, non-pensiero, profondo rilassamento, assoluto silenzio.