Ensoji Monastero di città

La parola Enso nello zen significa Cerchio, ed è simbolo di realizzazione e completezza della nostra vera natura di esseri umani. Ji significa Tempio-luogo di pratica. Il monastero Il Cerchio segue l’antica tradizione nel lignaggio Soto Zen coniugata nella complessità della vita moderna di oggi. Il monastero zen Il Cerchio ha scelto volutamente come sede il cuore di una città: Milano, per aiutare tutte le persone a ritrovare il valore della vita nella nostra quotidianità, per essere partecipe come pratica spirituale e valore sociale per tutti gli esseri.

Fondato dal Maestro Tetsugen Serra nel 1998 il monastero Ensoji-Il Cerchio è una luogo dove ritrovare se stessi. L’ubicazione in piena città ma nel silenzio di un giardino zen in una palazzina indipendente lo protegge dallo stress e dal caos della città e lo rende un luogo ideale alle pratiche Zen. Il silenzio della meditazione zen, gli insegnamenti Buddhisti, i ritiri zen di città , gli incontri di condivisione e l’impegno sociale sono le principali attività dei laici e dei monaci che condividono la Via zen dell’Ensoji-Il Cerchio. Ensoji- Il Cerchio è spazio di pratica e di crescita consapevole aperto a tutti gli esseri che condividono i valori fondamentali della vita e che accomunano ogni persona a prescindere dalla razza, dalla cultura e dal credo religioso, valori di pace, di vita consapevole e di fratellanza tra tutti gli esseri.

Il monastero zen Ensoji-Il Cerchio è nella forma giuridica italiana: Associazione Il Cerchio Onlus associazione per la pratica e lo studio del Buddhismo Soto Zen ed è affiliata all’ U.B.I., Unione Buddhista Italiana, e all’E.B.U., European Buddhist Union. Il Cerchio da anni è impegnato nel dialogo di interazione positiva e di cooperazione tra tutte le realtà e i pensieri religiosi, è tra i promotori e firmatari del “Manifesto di Pace della Città di Milano” nello spirito di Assisi.

Sanboji Monastero di montagna

Sanboji è un monastero zen con una comunità residenziale laica e monastica  femminile e maschile, che segue la via dello zen nell’antica tradizione del lignaggio Soto Zen. E’ situato nei monti di Berceto (PR), nel cuore dell’ Appennino Tosco-Emiliano, è un eremo di pace e serenità, dove ritornare al proprio silenzio in armonia con i ritmi della natura.

Tutto l’anno a Sanboji si svolgono ritiri zen intensivi e per principianti e si offre l’ospitalità a tutte le persone che vogliono trascorrere un periodo breve o lungo di silenzio e pratica meditativa.

La parola Sanbo nello zen significa Tre Gioielli le tre gemme della pratica buddhista che sono: il Buddha- la realizzazione della nostra vera natura di esseri illuminati e universali, il Dharma- insegnamenti e pratica, e il Sangha la comunità che in condivisione con tutti gli esseri cammina verso il risveglio. Ji significa tempio-luogo di pratica.
E’ nell’impegno personale di realizzazione, nella pratica dello studio e della meditazione, e nella condivisione dei valori della vita che i residenti si riconoscono come: Sangha della Foresta di Bambù la comunità dei praticanti che ha come sede Sanboji.
Chiunque può far  parte del Sangha della Foresta di Bambù aperta a tutti a prescindere dalla razza, dalla cultura e dal credo religioso, il Sangha è il valore di fratellanza tra tutti gli esseri.

Sanboji è immerso in una natura incontaminata e risanatrice. D’inverno per tre mesi  quasi sempre avvolti dalla calda neve, nei mesi primaverili nello splendore di tutti i ciliegi in fiore, in estate dal verde dei prati e in autunno dai profumi dei boschi e dai colori accesi dei rossi e gialli delle querce, dei faggi e robinie che fanno da cornice naturale a Sanboji. Caprioli e tassi fanno meditazione assieme al Sangha.