Storia e significato del logo SSD e principi fondamentali

 

Spiritual Shibari Do

Immobilizzare Il Corpo Per Liberare la Mente

 

“Lo studio della Via consiste nel legarsi senza una corda.”

Dogen Zenji – Shobogenzo

 

Il Logo della SSD

Il gabbiano rappresenta lo spirito libero del praticante della scuola che viaggia ed esplora eternamente le tre dimensioni  il mondo delle cose, l’universo della mente), e l’infinito dello spirito , in un alternarsi ciclico di totale quiete e incessante dinamicità.
Un Cerchio….interno Il cerchio interno di colore rosso rappresenta il mondo il cerchio dell’esistenza umana, l’aspetto materiale della vita.
Un cerchio esterno Il cielo azzurro rappresenta l’universo l’immateriale, l’intangibile, il ricordo ancestrale dell’uomo, la realtà esterna oltre i limiti dei cinque sensi.
Uno spazio bianco tra i due cerchi rappresenta la luce della conoscenza che si contrappone al buio dell’ignoranza.
Il Bambù rappresenta la capacità della nostra mente di adattarsi cosi come il bambù si piega al vento senza mai spezzarsi
Il kanji rappresenta il temine Shibari Do ed è la base della scuola
Il cerchio esterno di colore blu rappresenta l’infinito (ananta) l’aspetto immateriale della vita, il cammino spirituale.
Il triskele è il riferimento alla Via tradizionale del Kimbaku

 

I Quattro Colori

Secondo la tradizione del periodo Edo (1600-1868), quattro colori (blu, rosso, bianco e nero) erano associati in modo prestabilito alle stagioni, ai punti cardinali, ed alle quattro creature cinesi guardiane delle direzioni (drago, fenice, tigre, e tartaruga). Il colore della corda cambiava in base alla stagione, ed il prigioniero veniva immobilizzato verso la direzione corrispondente al colore ed alla stagione. Alla fine del periodo Edo, I colori furono ridotti a due, bianco ed indaco.

 

Le Quattro Leggi dello Spiritual Shibari

Non disonorare i quattro spiriti.
Non causare danni fisici o mentali.
Non agire attraverso il proprio ego
Punta direttamente alla Perfezione